Green camping

Campeggio Green: Come mantenere uno stile di vita sostenibile mentre si vive in un camper?

Campeggio Green: 10 passi per vivere in modo sostenibile

Forse conoscete il vecchio detto “Lascia dietro di te solo impronte e fotografie”. Ecco, questo è il campeggio green. Cercate di non lasciare rifiuti nel campeggio, invece di usare una bottiglia di plastica, usate prodotti ecologici e prestate attenzione all’ambiente naturale. Vi presentiamo i nostri 10 migliori consigli su come implementare facilmente il campeggio green quando si vive in un camper: 

1. Partecipate allo stile di vita sostenibile e ricicla

Quando si fa campeggio ecologico, è opportuno portare con sé sacchetti della spazzatura trasparenti separati per la spazzatura e i materiali riciclabili: consente una facile smistamento presso le strutture di riciclaggio del campeggio. Potete confezioni vecchie, come contenitori di vetro per conservare spezie o cibo avanzato. Oppure portate contenitori riutilizzabili per conservare gli avanzi per fare in modo che il cibo non vada sprecato.

Se è necessario utilizzare la plastica, cercate sempre di riutilizzarla.

Inoltre, tenete sempre ordinato e organizzato il vostro camper. 

Potreste voler fare un barbecue, e può sembrare una buona idea gettare imballaggi e involucri nel fuoco, ma NON FATELO. Smaltite tutti i rifiuti nei sacchetti della spazzatura e riciclate gli imballaggi per evitare di inquinare l’aria. Questo proteggerà anche voi e i vostri cari dall’inalazione di fumo tossico. 

Svuotate i cestini dei rifiuti il più spesso possibile negli appositi contenitori. Questo aiuta ad evitare odori sgradevoli e un accumulo di rifiuti a bordo che possono attirare gli insetti. Per un campeggio ecologico, separate i rifiuti domestici in base a vetro, lattine, plastica e rifiuti umidi durante il viaggio. Informatevi presso la città o il luogo in cui vi trovate sui punti di smaltimento. I rifiuti domestici non devono essere smaltiti nei cestini della carta straccia che si trovano nei parcheggi. Prima di abbandonare l’area in cui avete campeggiato, guardatevi intorno, per assicurarvi che tutta la spazzatura venga rimossa dal sito prima di continuare la vostra avventura.

Vi piacerebbe vivere in un camper a lungo termine? Potete farlo con il nostro abbonamento camper da 1 a 12 mesi o più, maggiori informazioni sono disponibili qui.

2. Snack e pasti verdi da campeggio 

Il campeggio green non riguarda solo i rifiuti. Per ridurre la spazzatura, potete iniziare con l’acquisto di articoli da supermercato meno confezionati. I vostri pasti preparati nel camper probabilmente avranno un sapore migliore, sarà più divertente da fare e consumerete meno plastica. 

Un altro elemento utile per il campeggio green sono le bottiglie d’acqua ricaricabili. Quindi non è necessario acquistare molte bottiglie d’acqua. In questo modo potete risparmiare denaro e rispettare l’ambiente. Durante il viaggio potete ricaricarle ad ogni fermata, per trovare le stazioni con acqua utilizzabili potete utilizzare ad esempio l’app Refill, che mostra le stazioni con ricariche d’acqua gratuite e fontanelle. 

Potete anche usare il rubinetto dell’acqua del camper o riempire il serbatoio dell’acqua al prossimo campeggio. Ciò vi consente anche di ridurre lo spazio che utilizzate nel camper. 

3. Scoprite le realtà locali, fate acquisti nel luogo in cui vi trovate.

Per mantenere uno stile di vita sostenibile mentre siete in viaggio, evitate le emissioni prodotte dalle spedizioni e dalle visite al supermercato. Cercate gli agricoltori a km 0 o i mercati locali. I mercati degli agricoltori sono un’ottima tappa per una pausa pranzo e per acquistare frutta e verdura direttamente da chi le coltiva. Coltivano frutta e verdura di stagione che non devono essere importate da altri paesi, al contrario di ciò che avviene nei supermercati. Di sicuro, questi agricoltori avranno anche consigli utili per la regione che state visitando con il vostro camper. 

4. I campeggiatori verdi guardano solo la natura

Magari siete alla ricerca del miglior posto nascosto lontano dalle strade turistiche, ma non guidate fuoristrada illegalmente né in ambienti fragili, come le croste criptobiotiche trovate nelle regioni desertiche. Rispettate l’ambiente naturale e la fauna selvatica, per una buona ragione, alcune regioni sono riserve naturali ed è bene non disturbare gli animali. Ammirerete fiori colorati, ma non tagliate la vegetazione nel campeggio o in qualsiasi luogo in cui vi fermerete. Lo stesso vale per gli animali. Potreste incontrarne di graziosi, ma lasciateli in pace e non date loro da mangiare né fotografateli con il flash. 

Per un campeggio ecosostenibile, svuotate sempre il serbatoio delle acque grigie e il wc presso gli impianti di smaltimento del campeggio o presso gli appositi impianti di smaltimento. Se desiderate rimanere più a lungo in una città o in un quartiere, cercate un parcheggio appositamente designato per i camper. Chiedete informazioni sui parcheggi nelle città o nei quartieri.

5. Campeggio green con protezione naturale contro le zanzare

Durante il campeggio nella natura ci saranno sempre insetti, ma l’acquisto di spray chimici per insetti ha un effetto negativo sulle piante e sull’organismo, quando lo si inala. 

Qui trovate una ricetta per produrre da soli uno spray naturale per insetti (ha anche un profumo migliore):

6. L’asciugatrice per il campeggio green

Prendere uno stendibiancheria e usare l’energia gratuita del vento e del sole per asciugare costumi da bagno e vestiti. Lo stesso vale per i capelli: preferite le onde naturali sulla spiaggia invece di usare un asciugacapelli elettrico. 

7. Usate saponi ecologici invece dello shampoo in flaconi

Campeggio green non significa rinunciare a lavarsi: scegliendo sapone e dentifricio ecologici, potrete lavarvi senza danneggiare l’ambiente. Gli ingredienti sintetici nei prodotti per la cura personale sono dannosi per l’uomo e alla fine si diffondono nell’ambiente, anche se non vengono scaricati direttamente. Il primo passo è sviluppare una routine di cura personale minimalista. Molti marchi ora propongono shampoo o doccia per il corpo sotto forma di sapone nei supermercati. Non è difficile trovare prodotti igienici ecologici. Quindi, rinunciate ai colorati flaconi di plastica che si accumulano in bagno.

Tenete presente che i saponi ecologici non significano che potrete lavarvi direttamente in laghi, fiumi e altri corsi d’acqua naturali. Questi ecosistemi sono estremamente fragili e anche i saponi biodegradabili in alte concentrazioni possono danneggiare le creature viventi che li abitano. Invece, scaricate l’acqua saponata ad almeno 200 piedi di distanza da qualsiasi corso d’acqua o in un sito di smaltimento adeguato. Anche se scaricate le acque grigie in corsi d’acqua trattati autorizzati, le tossine del sapone tradizionale possono comunque penetrare nel terreno. Il sapone biodegradabile è un’opzione molto più ecologica. Questo include tutti i tipi di saponi, come il detersivo per i piatti e il sapone da bucato. 

Cosa fare con la carta igienica? Utilizzare un agente chimico per WC ecologico per il WC che può essere anche biologicamente degradato e utilizzare solo piccole quantità. Preferite carta igienica ecologica e non abbandonatela nell’ambiente. Molti campeggi verdi hanno anche servizi igienici gratuiti. 

8. Rilassatevi e godetevi il viaggio

Campeggio green significa rilassarsi e godersi la natura con il massimo rispetto. La guida veloce consuma molto carburante. Smettete di cronometrare quanto tempo ci vuole per andare dal punto A al punto B. Anche il viaggio è vacanza: godetevene ogni istante. 

Ma non esagerate. Non guidate troppo lentamente, rallentando il traffico. Utilizzate il cruise control per regolare la velocità.

9. Timeout elettrico

Trasformate la scelta di un campeggio green in una pausa dai gadget elettronici e dai social media. Quand’è stata l’ultima volta che avete letto un libro? Invece di trascorrere ore sullo smartphone, fate una passeggiata e goditevi la natura. Se lavorate da remoto, potreste aver bisogno di laptop e telefono, caricateli quando sono quasi scarichi invece di lasciarli sempre collegato. 

10. Proteggere la natura può essere divertente: partecipate alle pulizie della spiaggia.

Non sentirvi sotto pressione per rendere tutto perfetto. Iniziate semplicemente da uno stile di vita più sostenibile. Vivere eco-friendly può essere divertente. Quando rimanete più a lungo in una regione, cercate alcuni eventi di campeggio green, come le pulizie di spiagge o foreste. Vivere in camper ti permette di conoscere nuove persone mentre si svolgono attività a basso impatto ambientale, come la pulizia della spiaggia. La pulizia della spiaggia e della foresta prevede che le persone raccolgano insieme la spazzatura dalla spiaggia, parlino e magari incontrarsi per una cena o per un aperitivo. In alcune città più grandi è possibile partecipare a laboratori per produrre da sé il proprio sapone, riciclare o cucinare eco-friendly.

Green Camping non significa che devi seguire 100 regole, ma fare semplicemente quello che si può divertendosi.

Informazioni sull'autore

Sabrina Riechers

Condividi
Esci